18 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Maggio 2021 alle 08:41:07

Cronaca

Minaccia e picchia per avere un posto in Fiera. In manette

Dovrà rispondere di tentata estorsione, minaccia e lesioni


GROTTAGLIE – Sabato mattina, mentre erano in corso al rione Campitelli di Grottaglie le fasi conclusive degli allestimenti degli stand della mostra campionaria “Grottaglie in Fiera” che da lì a poche ore sarebbe iniziata, una persona alla guida di un fiorino si è presentato all’ingresso dell’area e dopo esser sceso dal mezzo, ha aggredito un operaio della società organizzatrice, reo, a suo dire di aver posizionato dei bidoni della spazzatura troppo vicini al suo stand.

L’operaio, infatti, gli ha riferito che era stato incaricato dal responsabile di sistemare i bidoni della spazzatura in un certo modo all’interno dell’intera area espositiva. Per tutta risposta ha ricevuto un violento pugno in volto.

Il responsabile dell’organizzazione, vedendo la scena ed andando in soccorso del suo collaboratore, ha avvicinato l’esagitato scoprendo che si trattava di un “abusivo”, visto che non aveva pagato lo spazio espositivo.

A questo punto l'uomo ha pensato bene di aggredire verbalmente l'organizzatore, minacciandolo di morte e facendogli capire che da li non se ne sarebbe andato.

A questo punto, stanco delle angherie viste e subite, il responsabile ha deciso di chiamare i carabinieri che, da lì a pochi minuti  sono giunti sul posto. I militari, dopo aver ascoltato alcuni testimoni e visionato le immagini della sorveglianza, non hanno potuto far altro che avviare le ricerche ed arrestare l'uomo rintracciato nel centro di Grottaglie.

Si tratta di Giuseppe Russo, 58enne di Grottaglie. Dovrà rispondere di tentata estorsione, minaccia e lesioni. L’operaio della ditta è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari dell’ospedale di Grottaglie, da dove è stato dimesso con una prognosi di 10 giorni per una ferita al labbro superiore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche