25 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 25 Ottobre 2020 alle 16:22:59

Cronaca

I piromani tornano in azione, due auto in fiamme

Questa volta hanno colpito nel centro di Sava


SAVA – Sono tornati i piromani. Questa volta hanno colpito nel centro di Sava.

In fiamme due macchine che erano parcheggiate in via Roma.

Poco prima dell’una e trenta della scorsa notte è stato lanciato l’allarme e sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco i quali hanno provveduto a spegnere il rogo che avrebbe potuto provocare danni anche alle vetture che erano state parcheggiate nei pressi della macchine finite nel mirino.


Si è registrato anche l’intervento dei carabinieri della locale stazione e del Nucleo radiomobile della Compagnia di Manduria.

Gli investigatori dell’Arma ora stanno indagando per identificare gli autori dell’atto criminoso. Gli ultimi due raid, a Taranto, nei giorni scorsi in via Giusti e in via Georgiche.

Nella prima circostanza scattato l’allarme sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale che hanno provveduto a domare un rogo che avrebbe potuto provocare  danni alle altre macchine.

Sul posto anche gli agenti della polizia i quali hanno avviato le indagini per risalire agli autori del raid incendiario.

Gli investigatori della Questura stanno lavorando per incastrare gli  autori dell’attentato.

Sono stati anche passati al setaccio i sistemi di videosorveglianza della zona che potrebbero aver ripreso il passaggio degli autori dell’incursione. Nella stessa notte un’altra macchina era stata data alle fiamme in una via del centro cittadino.

Sul posto, appena era arrivata la telefonata alla centrale operativa dei vigili del fuoco erano intervenuti i pompieri e la polizia. I vigili avevano accertato che si trattava di un incendio doloso e allora gli agenti della questura avevano avviato le indagini per risalire agli autori.

Dopo i casi di via Giusti e di via Georgiche non si ferma l’allarme che riguarda gli incendi di macchine nel capoluogo jonico e nei centri della provincia. Le forze dell’ordine stanno indagando per scoprire se gli incendi siano legati al gesto di piromani o se abbiano alla base delle ritorsioni scattate nei confronti di persone con le quali i proprietari delle macchine incendiate hanno avuto contrasti.
Anche i carabinieri della  caserma di Sava stanno lavorando per accertare se le fiamme appiccate la scorsa notte siano opera di piromani o di persone che hanno agito per sete di vendetta. Da mesi, purtroppo, ci sono automobilisti che temono di parcheggiare le loro autovetture per strada.

Troppi gli incendi di macchine che si registrano tra il capoluogo e i centri della provincia.

Nel 2009 il fenomeno registrò una preoccupante impennata nelle vie di Taranto. Piromani rimasti ignoti diedero alle fiamme decine di macchine in diversi quartieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche