18 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Giugno 2021 alle 17:16:45

Cronaca

Sanità nella bufera, ecco i numeri del grande bluff

Varato il piano triennale delle opere della Asl di Taranto


E’ stato varato nei giorni scorsi il programma triennale delle opere dell’Asl di Taranto.

In totale sono quasi 163 milioni di euro le risorse disponibili per l’Asl di Taranto, contenute nel programma triennale delle opere pubbliche 2014-2016. Sono 125milioni di euro le entrate aventi destinazione vincolata per legge; quasi 38 milioni di euro, invece, gli stanziamenti di bilancio. Questa la ripartizione delle somme previste dal programma triennale: 37 milioni di euro nel 2014; quasi 56 milioni di euro nel 2015; circa 70milioni di euro nel 2016.


Tra le cifre, che più di altre balzano agli occhi, gli interventi per la “manutenzione degli immobili e moro pertinenze con i relativi impianti (termico, elettrico, idrico fognante, idrico sanitario, antincendio fisso ed autonomo, depurazione acque reflue, elevatori di qualsiasi genere) da effettuarsi nei presidi ospedalieri e territoriali di competenza dell’Asl di Taranto”. Gli interventi più rilevanti riguardano i “lavori di ristrutturazione del nuovo ospedale di Taranto”. Ecco la ripartizione nel triennio: 5milioni di euro nel 2014; 10milioni di euro nel 2015; 30milioni di euro nel 2016.

Tra le novità, 2 milioni di euro per la riqualificazione dell’ospedale vecchio: progetto di riattamento e riqualificazione strutturale e recupero architettonico del padiglione Ss. Crocifisso; 5,3milioni di euro per i lavori di realizzazione di una nuova centrale operativa 118 presso il San Giuseppe Moscati e acquisto attrezzature. Previsti anche 4,7 milioni di euro per i lavori di completamento dell’intervento di realizzazione del Centro Salute e Ambiente presso l’area degli ex Baraccamenti Cattolica; 4,5milioni di euro per interventi urgenti di manutenzione straordinaria dei presidi ospedalieri e territoriali; 500mila euro per lavori di ristrutturazione, adeguamento delle strutture e delle tecnologie alle normative in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro dello stabilimento ospedaliero San Giuseppe Moscati; 250mila euro per il potenziamento delle apparecchiature elettromedicali per la struttura di radioterapia oncologica San Giuseppe Moscati

Tra gli interventi che riguardano i nosocomi della provincia: 4,5 milioni di euro per la ristrutturazione e l’adeguamento del vecchio ospedale di Castellaneta per allocazione servizio Hospice; 2,1 milioni di euro per l’adeguamento strutturale ed impiantistico del presidio ospedaliero di Manduria; 900mila euro per l’allocazione di Struttura Sanitaria Distrettuale in Grottaglie alla via per Villa Castelli; 6milioni di euro per la realizzazione di una casa della salute nel comune di Palagianello; 6milioni di euro  per la realizzazione di una casa della salute nel comune di Lizzano; 4,4 milioni di euro per la ristrutturazione e l’adeguamento del vecchio ospedale Umberto I di Mottola; 5milioni di euro per la nuova risonanza magnetica presso il nuovo ospedale di Castellaneta e Manduria; 5milioni di euro per il nuovo distretto socio-sanitario di Martina Franca; 800mila euro per la realizzazione di una nuova struttura per la sede del distretto socio sanitario nel comune di Manduria.

Tra le altre opere, interessate da lavori di riqualificazione, anche l’immobile di proprietà dell’Asl all’interno del fabbricato ex scuola per il commercio Nitti, in via Ancona (sede del dipartimento delle dipendenze patologiche, Sert, Dsm, Csm e realizzazione centro disturbi alimentari). L’intervento sarà finanziato con fondi Fas 2007-2013 con 6milioni di euro. E poi ci sono 4milioni di euro destinati ai lavori di adeguamento e ristrutturazione per la riallocazione del reparto di rianimazione presso il presidio ospedaliero Ss. Annunziata di Taranto. Sempre riguardo al nosocomio tarantino, c’è da registrare lo stanziamento di 225mila euro per l’intervento di adeguamento e potenziamento tecnologico dell’Auditorium del padiglione Vinci.

Lavori di ristrutturazione ed adeguamento alle norme, dei reparti di Urologia, Medicina, Lungodegenza, Pediatria, Oftalmologia e Otorinolaringoiatria, interesseranno il presidio ospedaliero di Martina Franca; 650mila euro sono stati previsti per i lavori di ampliamento dell’edificio che ospita il poliambulatorio distrettuale di Crispiano, allocazione della postazione 118 e sistemazione delle aree esterne e di collegamento al nuovo edificio. Per l’ospedale San Giuseppe Moscati, previsti lavori, per un importo di 650mila euro, per la realizzazione di un centro per la manipolazione dei farmaci antiblastici; 900mila euro, invece, per i lavori di ristrutturazione dei locali adibiti ad infermeria e ambulatori della casa circondariale di Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche