23 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Giugno 2021 alle 11:00:13

Cronaca

Sui segnali pubblicità fai-da-te

In via Mazzini e in via Cesare Battisti ecco come due commercianti hanno pensato di ‘sfruttare’ i cartelli stradali. Ma si può fare?


TARANTO – Vabbè la crisi. Ma ecco cosa si sono inventati due pubblici esercizi della zona tra via Mazzini e via Cesare Battisti.
Hanno pensato di sfruttare  la segnaletica stradale pubblica per farsi ‘pubblicità’.
Il più intraprendente ha anche pensato di tradurre in inglese l’avviso, giusto per non farsi scappare quegli sparuti turisti stranieri di passaggio dalla città.
Che sia di buon auspicio, ce lo auguriamo. Ma, intanto, ci domandiamo, e lo domandiamo alla polizia locale, si può fare?
Si possono cioè trasformare i pali dei segnali stradali nati e piantati per ben altri scopi in cartelli pubblicitari fai-da-te?


La risposta sembra scontata. Ma in tempi di crisi ci si deve arrangiare, avranno pensato i titolari delle attività commerciali che hanno deciso di richiamare la clientela in un modo decisamente sui generis.
Altro aspetto, quello che attiene la sicurezza. 
Ci chiediamo cosa succederebbe se altre attività decidessero di seguire l’esempio: avremmo la città invasa da cartelli ‘selvaggi’ a rischio di oscurare i segnali o, peggio, di distrarre chi è al volante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche