27 Novembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 27 Novembre 2020 alle 11:41:49

Cronaca

Arrestata una “casalinga-pusher”, nascondeva 1,5 chili di droga

Blitz dei carabinieri nel quartiere Paolo VI


Importante operazione dei carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo dell’Arma di Taranto.

Questa volta una Squadra del Nucleo ha deciso di effettuare una perquisizione, nel quartiere Paolo VI, nota meta per l’approvvigionamento della droga nel capoluogo Jonico.

Nella serata di ieri i militari, hanno attuato un servizio di osservazione nei pressi dell’abitazione di Garbita Scarnera una 24enne del luogo, già nota alle forze dell’ordine per reati specifici, nel corso del quale hanno notato un sospetto andirivieni di persone che lasciava intuire l’esistenza di un’attività di spaccio.


E’ stata quindi effettuata una perquisizione domiciliare che non ha tardato a dare i suoi frutti. Infatti la donna è stata trovata in possesso di 1,5 kg circa di marijuana, che aveva astutamente occultato tra alcune scatole accantonate nel ripostiglio e in un mobile del soggiorno, all’interno del quale sono stati rinvenuti, altresì, due bilancini di precisione e del materiale per il confezionamento delle dosi.

Nel corso delle operazioni, i carabinieri hanno sottoposto a sequestro anche  la somma  contante di euro 1.915,00 suddivisa in banconote di vario taglio ritenuta provento dell’attività di spaccio.

Lo stupefacente, sottoposto a sequestro, sarà analizzato dal Laboratorio di Analisi Sostanze Stupefacenti del comando provinciale dei Carabinieri, mentre la donna, arrestata in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, dopo le formalità di rito, è stata sottoposta agli arresti domiciliari a disposizione del sostituto procuratore di turno Maurizio Carbone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche