18 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Giugno 2021 alle 18:23:13

Cronaca

Zingarelle aggrediscono due coniugi per svaligiare la casa

Prese dalla polizia a Salinella subito dopo il colpo


TARANTO – Specializzate nei furti in appartamento: prese due giovani rom. Sono state bloccate nell’androne del palazzo ma hanno aggredito i proprietari dell’appartamento. Ieri sera i poliziotti della Squadra Volante hanno arrestato due donne, rispettivamente di 15 e 17 anni , resesi responsabili di rapina impropria.

Intorno alle 18  gli equipaggi della Squadra Volante sono intervenuti, dopo una segnalazione al 113, in uno stabile di via Lago di Bolsena, al cui interno gli inquilini avevano notato la presenza di due giovani sospette. Sulla rampa delle scale hanno incrociato e bloccato due ragazze, mentre sul pianerottolo del primo piano, vi era una donna riversa sul pavimento e suo marito intento a soccorrerla.

In particolare i poliziotti hanno accertato che i due coniugi erano andati a fare visita al proprio figlio che abita al primo piano dello stabile e che, mentre salivano le scale per rientrare nel loro appartamento situato al piano superiore, hanno udito  chiudersi la loro porta d’ingresso.

Marito e moglie hanno incrociato le due donne per le scale ed avendo intuito cosa stesse accadendo hanno chiesto alle giovani rom chi fossero e il motivo della loro presenza nello stabile, impedendo alle due nel contempo di allontanarsi. Ne è nata così una breve colluttazione. Gli agenti hanno accertato intanto che le due erano in possesso di grossi cacciavite utilizzati per forzare la porta dell’appartamento dei due coniugi e che le buste contenevano oggetti rubati nella loro abitazione.

La refurtiva è stata restituito ai proprietari, i cacciavite sequestrati e le giovani donne, dopo le formalità di rito, sono state accompagnate nel  centro di prima accoglienza di Bari. Gli “zingari” sono spesso in centro ma anche negli appartamenti dei tarantini pronti a svaligiarli con le solite, collaudate tecniche. L’operazione condotta ieri dalla polizia nel rione Salinella conferma l’allarme lanciato dai cittadini sulla continua presenza di nomadi che quasi “inseguono” i passanti per chiedere l’elemosina o ancora peggio, di ragazzine della stessa etnia, specializzate nei furti in appartamento. Esattamente una settimana fa avevamo scritto di un accampamento nel rione Tamburi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche