20 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Giugno 2021 alle 07:42:14

Cronaca

Assaltata tabaccheria. Rapina all’alba in via Dante

Il malvivente che ha agito a volto scoperto è riuscito a portar via solo un magro bottino


Rapinatore in azione, all’alba di oggi, in una tabaccheria situata in via Dante. Poco dopo le sei un malvivente, che avrebbe agito a volto scoperto, ha fatto irruzione nell’esercizio commerciale e dopo aver minacciato il tabaccaio si è fatto consegnare i soldi che il commerciante aveva in cassa. Magro il bottino. Si parla di pochi spiccioli. Non supererebbe i dieci euro.


Appena il malfattore è fuggito, non è certo se a bordo di una macchina guidata da un complice, il tabaccaio ha dato l’allarme e sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di Taranto. Gli investigatori dell’Arma dopo aver raccolto i primi elementi utili per le indagini, visioneranno le riprese filmate dei sistemi di videosorveglianza della zona. Tra martedì e mercoledì si era registrato un allarme rapine nel versante orientale della provincia jonica.

Cinque colpi in 24 ore tra Faggiano, Pulsano, Lizzano e  Grottaglie. Nel mirino due farmacie, una tabaccheria e due negozi. I militari dell’Arma ora stanno dando la caccia al malvivente che, con il volto coperto da cappellino con visiera e pistola in pugno, nella stessa serata di martedì ha preso di mira prima una tabaccheria e poi un negozietto situati nel centro di Pulsano. Caccia anche ai banditi che hanno messo a segno, prima dell’orario di chiusura ,colpi tra Faggiano, Grottaglie e Lizzano.

Nella cittadina delle ceramiche un rapinatore solitario, che aveva il volto coperto con una sciarpa  ed era armato di pistola ha minacciato il titolare di una farmacia  e si è fatto consegnare  i soldi che erano in cassa, circa 500 euro.

Infine, mercoledì sera a Lizzano i rapinatori hanno colpito  n un negozio di elettrodomestici

Anche in questa circostanza, così come è accaduto all’alba di oggi nella tabaccheria di Taranto, all’angolo tra via Dante e via Nettuno, il malfattore è riuscito a portar via  solo un magro bottino. Probabilmente, anche per colpa della crisi, in quest’ultimo periodo sono in aumento sia le rapine, soprattutto in farmacie e tabaccherie, che i furti nelle aziende e negli appartamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche