Cronaca

Anche in Puglia l’incubo dei rifiuti di Gomorra

Le parole del pentito di camorra Carmine Schiavone riaprono vecchie paure


Anche da noi, in Puglia, i rifiuti avvelenati di Gomorra, che stanno facendo ammalare di tumore gli abitanti della Terra dei fuochi, nel casertano.

Un incubo che si concretizza nelle parole del pentito di camorra Carmine Schiavone, pronunciate 16 anni fa alla Commissione parlamentare d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti.

Proprio Schiavone parla della nostra regione come uno dei luoghi avvelenati da rifiuti tossici e radioattivi.


“C’erano discariche nelle quali si scaricavano sostanze che venivano da fuori”, aveva rivelato Schiavone. E queste discariche si trovano “nel Salento, ma sentivo parlare anche delle province di Bari e Foggia”. Capire quali siano queste discariche, ed in quali province pugliesi siano effettivamente dislocate: si lavora su questo.

Il procuratore distrettuale antimafia, Cataldo Motta, non ha voluto commentare, nè confermare se verrà aperta un’inchiesta dopo che alle parole di Schiavone è stato tolto il segreto, che le ha ‘custodite’ per tutto questo tempo, e mentre nella Terra dei fuochi si cominciava ad avverare la profezia dell’ex boss: moriranno tutti di tumore. Chissà se soltanto lì. Le parole dell’ex boss, “pentito di essersi pentito”, aprono spiragli più che inquietanti, non solo in Campania, su un fenomeno drammatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche