14 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Giugno 2021 alle 23:07:08

Cronaca

“Ilva, la Chiesa di Taranto è sempre in campo”

Presentato il convegno che si terrà giovedì. Annunciata la presenza dei ministri Orlando e Lorenzin


L’evento è in programma per giovedì, organizzato da Arcidiocesi, Lumsa e polo ionico dell’Università.

L’obiettivo è riassunto nel titolo: “Ambiente, salute, lavoro: un cammino possibile per il bene comune”.

E il convegno presentato oggi si presenta decisamente ricco di spunti, a partire dall’annunciata presenza dei ministri per l’Ambiente, Andrea Orlando (Pd) e della Salute Beatrice Lorenzin (‘alfaniana di ferro’ del Pdl).


Le loro relazioni sono previste nella sessione pomeridiana, Prospettive concrete per la questione ambientale. Coordinerà Antonio Felice Uricchio, rettore dell’Università di Bari; tra gli interventi programmati, si leggono i nomi di Nichi vendola, presidente giunta regione Puglia, Ippazio Stefàno, sindaco di Taranto, Franco Sebastio, procuratore, Anna Maria Moschetti, associazioni ambientaliste, Giorgio Assennato, direttore generale Arpa Puglia, Vito Fabrizio Scattaglia, direttore generale Asl Taranto, Vincenzo Cesareo, presidente Confindustria Taranto, Daniela Fumarola, organizzazioni sindacali, Sergio Prete, presidente Autorità portuale.

Conclusioni di mons. Filippo Santoro. Va da sè che la presenza, allo stesso tavolo, del procuratore Sebastio e di tre indagati eccellenti nell’inchiesta Ambiente svenduto – Vendola, accusato di concussione, Assennato per favoreggiamento, Stefàno per omissione in atti d’ufficio – rischia di rubare la scena alla presenza dei due ministri del governo guidato da Enrico Letta.

Allo stesso tavolo inoltre dovrebbero sedersi il procuratore e chi ha detto di non avere fiducia in lui e nella magistratura inquirente tarantina, e cioè il prof. Assennato. Sempre che le presenze saranno confermate, senza forfait improvvisi.

Sede dell’evento sarà la Lumsa, con diretta streaming sul sito dell’arcidiocesi.

Nella sessione mattutina, introdotta da don Antonio Panico, coordinatore attività di sede Lumsa, si parlarà di “Dalla scienza le proposte per una produzione sostenibile”. Coordina Eugenio Di Sciascio, rettore del Politecnico di bari, interverranno Vito Albino, Politecnico di Bari, Giuseppe Genon, Politecnico di Torino e Luca Di Nardo, staff del sub-commissario Ilva di Taranto. “Abbiamo invitato uomini di scienza perchè ci dicano se è possibile produrre senza distruggere l’ambiente. Come Chiesa siamo vicini alle persone e ai loro drammi” ha detto il vescovo.

Sul fronte dell’inchiesta giudiziaria, l’attesa adesso è tutta per gli interrogatori, mentre in fabbrica tiene banco la ‘guerra’ delle Rsu: “La Fiom è pronta da tempo per il rinnovo delle Rsu all’Ilva di Taranto, ha le sue proposte sulla base delle quali  chiedere ai lavoratori la fiducia e il consenso, a partire dalla piattaforma dello scorso anno, epoca nella quale Fim e Uilm erano impegnate a scioperare contro la Magistratura, in totale subalternità all’Ilva dei Riva” è quanto si legge in una dura nota dei metalmeccanici della Cgil.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche