18 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Maggio 2021 alle 08:41:07

Cronaca

Ilva, Florido e Conserva tornano in libertà

Scaduti i termini della custodia cautelare per l'ex Presidente della Provincia e l'ex assessore provinciale all'Ambiente


L'ex Presidente della Provincia di Taranto, Giovanni Florido e l'ex assessore provinciale all'Ambiente, Michele Conserva, sono tornati in libertà.

Erano stati arrestati nell'ambito dell'inchiesta per disastro ambientale a carico dei vertici dell'Ilva.

Il loro ritorno in libertà è dovuto alla scadenza dei termini di custodia cautelare. I due erano agli arresti domiciliari con l'accusa in concorso di tentata concussione e corruzione per induzione.

Le manette erano scattate lo scorso 15 maggio. Secondo i pm, avrebbero fatto pressioni sui dirigenti dell’assessorato all’Ambiente della Provincia di Taranto perche’ desse il via libera all’autorizzazione della discarica Mater Gratiae sita all’interno dell’Ilva. I dirigenti invece si opposero ritenendo che non ci fossero i requisiti per il nulla osta. Dopo alcuni giorni di detenzione sia Florido che Conserva furono scarcerati e trasferiti agli arresti domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche