Cronaca

E’ partito ieri il tour de force per Natale a Talsano e alla Salinella

Non mancano le polemiche. La Fivag delusa: “Dal Comune poca pubblicità e nessun vigile”


Natale nei mercati. Tra iniziative e polemiche. E’ partita ieri la lunga maratona alla Salinella e a Talsano. Domeniche di apertura che continueranno per tutto il periodo natalizio.

Oltre al 24 novembre, anche tutte le domeniche di dicembre, ossia 1-8-15-22-29, i mercati della Salinella e di Talsano resteranno aperti, compresa domenica 8, giornata concomitante con la festività dell’Immacolata. I mercati della Salinella e di Talsano resteranno aperti in via straordinaria anche nelle giornate del 23 e 31 dicembre, anticipando così le aperture che sarebbero coincidenti con il giorno di Natale e di Capodanno. Così il Comune, in una nota ricordava il calendario.


Ma all’indomani della ‘prima’ è proprio l’ente civico a finire nel mirino delle polemiche: “C’è stata una cattiva informazione da parte dell’amministrazione comunale” attacca Giovanni Castellano della Fivag Cisl.

“Eppure il calendario lo avevamo stilato almeno dodici giorni prima invece, nonostante le richieste, l’ente lo ha pubblicizzato poco e tardi”.

La pace tra gli ambulanti e il Comune è durata davvero poco. Sembrava che finalmente l’ente avesse risposto alle richieste della categoria. E, in vece: “Il fatto di non aver dato informazione per tempo ha condizionato la situazione generale dei mercati. Ieri c’erano due fiere in Calabria e alcuni operatori hanno preferito andare lì.

Nonostante questo, i due mercati (quello di Talsano e alla Salinella) hanno funzionato abbastanza bene, con la crisi che c’è. Erano entrambi quasi pieni a livello di operatori. Certo non c’è stato il boom a causa dei tempi che corriamo. Ma la gente c’era”.

Non è tutto. Perché Castellano ha da togliersi qualche altro sassolino nella scarpa: “Abbiamo da dire qualcosa sul controllo dei mercati. Non c’era un vigile. Ci sono stati litigi sulle postazioni, ma gli agenti erano tutti al mercatino (delle pulci). Ecco perchè tanto all’assessore alle attività produttive quanto al comando dei vigili chiediamo più attenzione nei confronti degli ambulanti: devono preoccuparsi per tempo, non ridursi all’ultimo minuto. La gente con la crisi che c’è vuole lavorare. Il controllo dei vigili ci deve essere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche