22 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Giugno 2021 alle 16:09:36

Cronaca

Due rapine in poche ore

La prima in un supermercato di San Marzano, la seconda in un’area di servizio di Sava. I carabinieri danno la caccia a due motociclisti


TARANTO – Banditi scatenati nel versante orientale della provincia: due rapine in poche ore. I colpi sono stati messi a segno nel tardo pomeriggio di ieri.
La prima è stata compiuta in un supermercato situato a San Marzano di San Giuseppe, dove un malvivente, che indossava un casco integrale ed era armato di fucile, si è impossessato dei soldi contenuti nei due registratori di cassa, circa 600 euro. Dopo l’incursione è fuggito a bordo di un ciclomotore condotto da un complice che indossava un casco integrale.
La seconda rapina è stata messa segno in un’area di servizio situata nel territorio di Sava, sulla provinciale 86 per San Marzano di San Giuseppe.


Potrebbe trattarsi dei due malfattori che nello stesso pomeriggio hanno colpito nel supermercato di San Marzano.
Infatti due banditi che indossavano il casco integrale e uno dei quali armato di fucile si sono fatti consegnare dal benzinaio l’incasso di 300 euro per poi fuggire a bordo di un ciclomotore. Per identificare i rapinatori che hanno seminato il panico nel versante orientale della provincia indagano i carabinieri delle Stazioni di San Marzano di San Giuseppe e Sava, insieme ai loro colleghi dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Manduria. Gli investigatori dell’Arma oltre ad aver raccolto le testimonianze delle vittime stanno passando al setaccio di sistemi di videosorveglianza delle zone in cui sono stati messi a segno i colpi.
Un altro benzinaio era finito nel mirino dei rapinatori lunedì pomeriggio a Taranto e precisamente nel rione Porta Napoli.
Intorno alle 16 un malfattore che indossava un cappellino scuro ha minacciato un dipendente dell’area di servizio e si è fatto consegnare il denaro che aveva in tasca, circa 100 euro. Poi è fuggito a piedi facendo perdere le sue tracce.  Il benzinaio ha dato l’allarme e sul posto erano intervenuti i poliziotti della Squadra Volante i quali hanno subito avviato le indagini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche