Cronaca

Due euro di contributo per scegliere il leader del Pd

Domenica sera si vota per eleggere il segretario nazionale del partito


Domenica si vota per eleggere il segretario nazionale e l’assemblea nazionale del Partito democratico. Le primarie del Partito Democratico sono aperte, hanno diritto di voto le elettrici/elettori e le cittadine/i che hanno compiuto il sedicesimo anno di età.

Bisogna recarsi al seggio con un documento d’identità, la tessera elettorale e 2 euro di contributo minimo. Sarà richiesta la registrazione all’albo delle elettrici e degli elettori del Pd e di firmare la normativa sulla privacy.

Se c’è già stata una registrazione online il nome sarà già presente nell’Albo del seggio e sarà richiesto solo di firmare. Gli iscitti al Partito democratico, devono portare con sè la tessera del Pd, un documento di identità e la tessera elettorale; non c’è l’obbligo di versare il contributo di 2 euro. E sarà consegnata la scheda per barrare il nome della lista del candidato a segretario nazionale del Pd che si intendi sostenere.

Voto per lavoratori e studenti fuori sede e i cittadini momentaneamente fuori sede per motivi personali: è possibile votare registrandosi online all’Albo delle elettrici e degli elettori del Pd dal 20 novembre, fino alle ore 12 del 6 dicembre, indicando in quale provincia e comune si intende andare a votare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche