27 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Novembre 2021 alle 13:00:00

Cronaca

Il capo del gruppo faceva anche il “contabile”. Tutti i nomi

Il blitz della polizia nella città vecchia alle prime ore dell'alba


Ecco i nomi degli arrestati nel blitz scattato in città vecchia: Giacomo Castiglione, trentuno anni, Donato Liuzzi, venticinqnue anni, Salvatore D’Andria, ventiquattro anni, Roberto Scarcia, venticinque anni, Luciano Nuccio, diciannove anni,   Francesco  Nuccio, diciotto anni, Giuseppe Nuccio, vent’anni,  Barbara Sperti, trentacinque anni, Vittorio Colonna, trent’anni,  Gaetano Castiglione, trentadue anni, Michelina Seprano, cinquantuno anni, Silvana Sale, ventiquattro anni.

La  trentenne Alessandra Simonetti è invece finita agli arresti domicliari. I provvedimenti restrittivi sono stati firmati dal gip Giuseppe Tommasino.

Il collegio di difesa è composto dagli avvocati Gaetano Vitale, Patrizia Boccuni e Giuseppe D’Ippolito. Secondo l’accusa l’attiività di  spaccio sarebbe stata continuativa, sistematica e professionale e la personalità degli indagati molti dei quali peraltro legati da vincoli familiari ( i Castiglione e i Nuccio sono fratelli, Michelina Seprano è la madre dei Castiglione, Silvana Sale  è la convivente di Gaetano Castiglione, Alessandra Simonetti è la moglie di Giacono Castiglione) fa capire come il gruppo sia stato particolarmente attivo e ramificato.

Secondo gli investigatori guidati dal capo della Squadra Mobile, dottor  Pititto, che stamattina ha illustrato l’operazione alla presenza del questore, Enzo Mangini, elemento di spicco del gruppo sarebbe Giacomo Castiglione, il quale avrebbe coordinato l’intera attività di spaccio e ricevuto dai suoi “collaboratori” le somme di denaro provento della vendita di cocaina e di hashish.

Ruolo di vertice avrebbe ricoperto la madre di Castiglione, Michelina Seprano, la quale, soprattutto quando il figlio era assente, raccoglieva i soldi dell’incasso. Giacomo Castiglione è  incastrato dalle nitidissime immagini  che  lo immortalano quasi una volta al giorno, mentre riceve l’incasso dai suoi “dipendenti” per poi conteggiralo platealmente seduto ad un tavolo posto nel vicolo. Gli investigatori sottolineano che si tratta sempre  di somme ingenti  con banconote anche di grosso taglio che Castiglione “ordina in maniera quasi maniacale”.

Riguardo alle posizioni di Donato Liuzzi, Luciano Nuccio e Alessandra Simonetti, le indagini svolte dagli agenti della Mobile forniscono elementi chiari riguardo al concreto coinvolgimento nell’attività di spaccio.

Le immagini documentano la frequente presenza  nel vicolo di Alessandra Simonetti che assiste allo scambio droga-denaro e riceve l’incasso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche