15 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Giugno 2021 alle 17:29:48

Cronaca

Attentato a Confindustria. Indagini a tutto campo della Digos

Il grave episodio questa notte


Grave episodio stanotte a Taranto, dove è stato incendiato il portone d'ingresso della sede di Confindustria, in via Dario Lupo.

Le fiamme hanno provocato danni agli infissi e annerito le pareti circostanti.

Ad accorgersi del fatto, gli impiegati che all’orario di apertura hanno trovato il portone bruciato e parte della facciata annerita. Immediatamente hanno dato l’allarme, segnalando quanto accaduto alla Polizia.


Sul posto, quindi, sono arrivati gli agenti della Digos e della Polizia Scientifica. Probabilmente gli attentatori hanno usato benzina o kerosene.

Indagini sono state avviate per cercare di risalire ai responsabili e stabilire il movente del gesto.

“Non ci lasceremo intimidire da nessuno. Continueremo a portare avanti la nostra linea, che resta ferma e rivolta alla tutela degli industriali tarantini”. Il presidente della Confindustria di Taranto, Vincenzo Cesareo, ha appreso dell’episodio questa mattina, proprio mentre rientrava a Taranto dall’estero.

“Ad avvertirmi è stato il direttore di Confindustria. Non ci sono precedenti tali da far pensare ad un atto intimidatorio. Anzi, a dirla tutta, penso si tratti di un gesto inconsulto di qualche squilibrato. Ad ogni modo – sottolinea il numero uno di Confindustria Taranto – se qualcuno voleva intimidirci si sbaglia di grosso: la nostra linea resterà intatta, continueremo a tutelare gli interessi dei nostri associati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche