23 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Aprile 2021 alle 12:23:14

Cronaca

Borsci ora vola in Germania, ripresa la produzione

L’elisir è tornato sugli scaffali d’Italia ma l’azienda calabrese punta a conquistare i calici tedeschi


Dopo il riavvio della produzione è ora pronto a conquistare i calici dei consumatori tedeschi.

Lo storico Elisir San Marzano Borsci, prodotto di punta dell’azienda tarantina che dal 21 ottobre è in gestione al Gruppo calabrese Caffo, da alcuni giorni è tornato sugli scaffali dei market italiani, ma la sfida per il gruppo guidato da Sebastiano Caffo è conquistare i mercati europei. Primo fra tutti quello tedesco.

Da alcuni giorni il  prodotto è distribuito in Germania dalla Caffo Deutshland GmbH, controllata del Gruppo Caffo che ha aperto le porte di questo mercato  a “il più sensuale dei sapori”.


L’antico Elisir viene riproposto rispettando l’antica ricetta elaborata nel 1840 da Giuseppe Borsci e passa attraverso accurati controlli qualitativi effettuati dal laboratorio Caffo Research, tra i più avanzati nel comparto delle bevande alcoliche.

Situato presso la sede Caffo, il laboratorio è stato realizzato con la collaborazione della Facoltà di Scienze degli Alimenti dell’università di Udine. La cura dei dettagli e la ricerca del massimo livello di qualità accompagna ogni fase del processo produttivo.
Nei giorni scorsi tutte le operazioni sono state seguite personalmente da Sebastiano Caffo e dal presidente del gruppo, Giuseppe Caffo, insieme al direttore di stabilimento Egidio Borsci.

L’attenzione riguarda anche le risorse umane: sono rientrati al lavoro già buona  parte dei dipendenti dell’ex Borsci  nel pieno rispetto degli accordi intercorsi tra il gruppo Caffo e i sindacati. Ora i tecnici Caffo stanno mettendo a punto i macchinari per facilitare lo svolgimento dei loro compiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche