Cronaca

Sorvegliati speciali finiscono nella rete

Operazione anticrimine a Sava


SAVA – Arresto dei carabinieri della stazione di Sava impegnati nei controlli anticrimine.

Ieri sera i militari dell’Arma hanno fermato Ivan C., 25enne, già noto alle forze dell’ordine. Il giovane deve rispondere di violazione delle prescrizioni riguardanti la sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel territorio di Lizzano.

Malgrado le prescrizioni alle quali era sottoposto il 25enne è stato sorpreso nel centro abitato di Sava dai militari della locale caserma nel corso dei capillari servizi per il controllo del territorio, intensificati nel  periodo natalizio.

I carabinieri lo hanno dichiarato in arresto e, dopo le formalità di rito, lo hanno condotto nella casa circondariale di largo Magli su disposizione del sostituto procuratore di turno, dottoressa Daniela Putignano.

Invece a Martina Franca i carabinieri hanno arrestato un 39enne sorvegliato speciale  che era al guida di un’auto rubata. L’uomo, che è residente a Villa Castelli, era al volante di una macchina rubata ad una anziano di Grottaglie. E’ stato intercettato dai militari dell’Arma e per sfuggire all’arresto è andato a sbattere con la vettura contro un albero. E’ fuggito a piedi ma è stato inseguito e arrestato. Era senza patente e in macchina aveva arnesi da scasso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche