Cronaca

Pizzicati a pescare datteri. Un fermo e due denunce

Sequestrati 10 chili dalla Guardia costiera


Pesca illegale di datteri: un arresto e due denunce. La Guardia Costiera di Taranto nella nottata appena trascorsa è  intervenuta in Mar Grande dove i militari hanno notato la presenza sospetta di tre soggetti di giovane età, dotati di attrezzatura da sub, uscire in mare con un’imbarcazione.

Li hanno seguiti fino alla scogliera di Capo San Vito. Due dei sospetti si immergevano mentre il terzo rimaneva in barca fornendo presumibilmente assistenza e svolgendo funzioni di vedetta.

Terminata l’illecita attività di pesca il gruppo ha fatto rientro presso il porticciolo di Lama. A quel punto i militari sono intervenuti per procedere al fermo dei pescatori riscontrando il prelievo di datteri di mare, circa 10 kg., operato mediante danneggiamento della scogliera. Venivano pertanto sottoposte a fermo 3 persone, tutti tarantini, dei quali uno arrestato a seguito dei riscontrati precedenti specifici e due denunciati a piede libero. L’arrestato in mattinata è stato sottoposto al processo per direttissima.

Il prodotto distrutto mediante schiacciamento e immissione in mare; sequestrata l’attrezzatura da sub di rilevante valore economico. I reati contestati vanno dal danneggiamento aggravato, al deturpamento di bellezze naturali e al prelievo di specie ittiche protette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche