Cronaca

I Marò finiscono nel Presepe e scoppia la polemica

La Cgil attacca l'Inps di Firenze che replica: "è solo solidarietà verso due connazionali"


I due Marò pugliesi Salvatore Girone e Massimiliano Latorre diventano statuine del presepe e scoppia la polemica.

All'Inps di Firenze ''c'è un presepe con la foto dei due militari italiani fermati in India e uno slogan in cui si auspica la loro immediata liberazione''.

Lo scrive la Cgil per cui ''che in un ufficio pubblico si possa allestire qualsiasi cosa abbia a che fare con un credo religioso è già materia dibattuta, ma abbinare un proclama politico è un'offesa''.

Il direttore regionale Inps Fabio Vitale dice ''ideologica'' la nota Cgil: ''Resto basito, quel presepe è solidarietà a due connazionali''.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche