Cronaca

Grottaglie, ancora vandali e furti

Forate le gomme delle auto parcheggiate in via Duca di Genova. Tornano i topi d’appartamento in via Ennio ed i “piromani seriali”


GROTTAGLIE – Dalle auto incendiate agli appartamenti svaligiati in pieno centro. L’emergenza criminalità non accenna ad arrestarsi nella cittadina della ceramiche.

L’ultimo raid vandalico è stato messo a segno durante la notte dell’Epifania, in via Duca di Genova, all’incrocio con la centralissima via Ennio. Quattro le auto finite nel mirino dei malviventi che, con tutta probabilità, armati di un coltellino, hanno sventrato le gomme di tre delle macchine in sosta nel cuore di Grottaglie. L’ultima, invece, è stata rigata, probabilmente con lo stesso oggetto utilizzato per mettere ko le altre auto.

Cronaca di un film già visto, si potrebbe dire. Anzi, probabilmente i proprietari delle macchine avranno tirato un sospiro di sollievo nel vedere il proprio mezzo “soltanto” con una ruota forata. Sì, perché negli ultimi due anni, nel comune del versante orientale della provincia ionica, sono state decine le automobili incendiate durante la notte.

La zona che più di altre è stata scelta per dare alle fiamme le auto di diversi grottagliesi è quella adiacente alla sede del Comune, nel parcheggio prospiciente l’ufficio postale di via Martiri d’Ungheria. I “piromani seriali” hanno agito anche in altri punti di Grottaglie, dimostrando di non temere lo sguardo delle tante telecamere poste a sorveglianza degli esercizi commerciali.

L’escalation di atti criminosi ha visto un netto incremento anche dei furti.

Proprio in via Ennio, i ladri, nel giorno dell’Immacolata, hanno svaligiato un appartamento. Nello stesso palazzo, non meno di quatto mesi fa, un altro furto, in quell’occasione i topi d’appartamento hanno agito in pieno giorno.

Ad essere presi di mira, in questi ultimi mesi, sono stati anche gli esercizi commerciali, come ed esempio una farmacia del corso cittadino. In quel caso, però, si è trattato di una rapina in piena regola. Sono tornati di moda anche gli scippi, uno dei “reati predatori” più in voga negli anni 90. Gli scippatori, però, non disdegnano di tirare le collane d’oro, come successo ad una anziana poco meno di tre mesi fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche