Cronaca

3.300 firme per le primarie


TARANTO – Circa 3.300 firme per le primarie. Sono stati presentati stamattina gli esiti della raccolta firme avviata dal Comitato per le primarie. L’iniziativa del Comitato è finalizzata alla sensibilizzazione dei partiti del centrosinistra tarantino per lo svolgimento della consultazione pre-elettorale in vista delle prossime elezioni comunali. “Nessun candidato ci deve piovere dall’alto” è stato lo slogan lanciato nel corso della campagna.

“Siamo certi – hanno detto i relatori, tra i quali figurava anche l’ex assessore comunale alla Cultura Angela Mignogna – che occorrerà vigilare affinchè nessuno si sottragga dalla risposta nel merito della richiesta popolare di migliaia di cittadini, anche quelle forze politiche che negano le primarie, alle quali si ribadisce: che le primarie rafforzano l’eventuale ricandidatura dell’uscente che ha ben governato; si fanno se qualcuno le richiede, e c’è una forza politica, il Pd, che le ha chieste ed infine si fanno se ci sono altri candidati, e sempre per quanto riguarda almeno il Pd ci sono documenti ufficiali che attestano l’accettazione della disponibilità di due candidature (quella dell’assessore regionale Michele Pelillo e quella dell’ex assessore comunale Dante Capriulo, ndr)”. Per il Comitato “le primarie non sono in alternativa ai programmi in quanto esaltando la figura del sindaco eletto direttamente dai cittadini, pone a confronto quella peculiare e personale passione, nella realizzazione del programma condiviso, attraverso il diretto confronto con gli elettori come avvenuto per Pisapia a Milano”. Intanto cresce l’attesa per il tavolo del centrosinistra “allargato” che si terrà domani mattina alle 10.30 presso la sede del Pd di via Capotagliata. L’attesa è giustificata dalla presenza alla riunione dei vertici degli Sds (la lista di Stefàno). Al tavolo ci saranno, oltre a Pd, Sel, Idv e Psi, i rappresentanti di Prc, Comunisti Italiani, Verdi e La Puglia per Vendola. Il dibattito sarà incentrato proprio sulle primarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche