18 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Aprile 2021 alle 12:17:53

Cronaca

Bussa il racket, danni e paura al Ghiribizzo

Quella delle estorsioni è la pista privilegiata per l’attentato ai danni del ristorante


E’ quella del racket la pista privilegiata per decifrare l’attentato di ieri sera al ristorante pizzeria Ghiribizzo.

Una bomba carta è stata fatta esplodere sulla saracinesca: una posizione strategica, che ha reso più elevato il potenziale dell’ordigno. Ad indagare sulla vicenda, con l’obiettivo di identificare i bombaroli, è la Questura.

Sul posto, dopo le 22, si sono recato i poliziotti della Squadra Volante. Il raid nei confronti del locale di via Atenisio fa tornare in primo piano la sicurezza per esercizi commerciali, negozi e locali, costretti a fronteggiare l’aggressività e l’arroganza della mala di casa nostra.

Come detto, l’ipotesi investigativa privilegiata è quella del racket, che sottotraccia starebbe continuando ad allungare i suoi tentacoli. La bomba che ha sventrato la saracinesca e danneggiato il marmo della soglia potrebbe essere un avvertimento, magari legato ad una richiesta estorsiva. Un aiuto importante, per gli investigatori, potrebbero rivelarsi le immagini di alcune telecamere della zona, che se accese possono aver ripreso il bandito – o i banditi – in azione. Resta ovviamente l’allarme per un episodio grave, e che avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi se nella zona fossa transitato qualcuno.

Per lanciare il loro messaggio i malviventi hanno approfittato della giornata di chiusura del noto ristorante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche