Cronaca

Tarsu, il pagamento slitta al 24 gennaio. Senza interessi e sanzioni

Visti i ritardi delle poste e l'impossibilità per le banche di applicare i nuovi codici


La Giunta Comunale, nella seduta di ieri ha stabilito lo slittamento della scadenza della prima rata del saldo Tarsu dopo aver verificato i problemi riscontrati rispetto al ritardo postale con cui sono stati consegnati i modelli di pagamento ed alle difficoltà di molti istituti di credito ed uffici postali nell’adeguare i propri sistemi informatici ai nuovi codici di pagamento.

Il termine del 24 gennaio è stato deciso dopo una prima fissazione del termine al 31 dicembre 2013 ed un ulteriore rinvio alla data del 16 gennaio 2014.

Lo rende noto un comunicato diffuso da Palazzo di città nel quale si precisa anche «che il pagamento entro il termine del 24 gennaio 2014, per tutti quei contribuenti che hanno già ricevuto i modelli di pagamento, non comporterà alcuna applicazione di sanzioni ed interessi. Per coloro che non hanno ancora ricevuto i modelli di pagamento, il Servizio Tributi, al fine di agevolare il conteggio per i contribuenti, ha predisposto un servizio di ristampa di copia del modello F24 precompilato, allo Sportello Tarsu del Comune di Taranto ubicato in via Plinio civico 16, primo piano».

Questi gli orari di apertura:

lunedì, mercoledì, venerdì dalle ore 09,00 alle ore 12,00

martedì, giovedì dalle ore 15,00 alle ore 16,00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche