Cronaca

Bufera di vento gela la Calata dei Magi


TARANTO – Come ogni anno si sarebbe dovuta tenere nel giorno dell’Epifania, ma il maltempo ha rovinato la festa. E così la Calata dei Magi di Lama é stata rinviata a domani, 8 gennaio. Il programma della rappresentazione sacra, che richiama nella borgata tarantina moltissime persone, resta invariato. Alle 15.30 ci sarà infatti la processione di Gesù Bambino per le vie di Lama. Alle 18 la Santa Messa. Alle 19 la sacra rappresentazione della Calata dei Magi e a seguire un concerto con il gruppo Diverse Mode e l’esibizione della scuola di ballo New Fantasy.

Alle 21.30 spettacolo con i fuochi pirotecnici. Così, anche se con due giorni di “ritardo”, Gaspare, Melchiorre e Baldassarre quest’anno compariranno ancora nel pomeriggio nella borgata tarantina. La Calata dei Magi era una sacra rappresentazione che si teneva nella masseria La Battaglia. Da quella sacra rappresentazione oggi si é ricavata questa celebrazione che si articola in quattro momenti importanti: l’asta simbolica per aggiudicarsi la statua di Gesù Bambino, la processione, la recita e la Calata dei Magi. Dopo la Santa Messa, infatti, i rappresentanti delle sette contrade si contendono, con offerte simboliche, il Gesù Bambino. La contrada che vince diventa il punto di partenza della processione del pomeriggio. Tutta la rappresentazione si svolge poi nell’atrio della Parrocchia Regina Pacis a Lama. A fare da scenario alla sacra rappresentazione i due punti focali del racconto: da una parte il sontuoso palazzo di Erode e della sua corte con l’impressione della potenza e dalla porte opposta la semplice capanna della Natività con Maria, Giuseppe e il Bambino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche