Cronaca

Salta il rientro di Stefàno. “Torna la settimana prossima”

Il Primo cittadino potrebbe inviare un messaggio per l’inaugurazione del comando dei vigili di lunedì


“All’inaugurazione della nuova sede del comando dei vigili ci sarà l’assessore Lucio Lonoce. Il rientro del sindaco slitta, ma solo di qualche giorno”.

Il segretario particolare del sindaco, Michele Ursi, comunica la defezione di Stefàno dalla cerimonia che si terrà lunedì mattina in via Acton. A tagliare il nastro, della nuova struttura che ospita la Polizia Locale, sarà il suo delegato Lonoce.

La tabella di marcia aveva fatto coincidere il rientro in città del primo cittadino con l’inaugurazione del comando del vigili. Si sarebbe potuto brindare al suo ritorno, ma nulla. Ora il sindaco starebbe pensando di inviare un messaggio in occasione della cerimonia in programma lunedì. Le dimissioni dall’ospedale di Modena, dove sta svolgendo la riabilitazione dopo l’intervento al cuore cui si è sottoposto un mese fa, sono state posticipate di qualche giorno. Il suo rientro in città dovrebbe comunque avvenire settimana prossima.

Dal suo entourage, comunque, ci tengono a precisare che il ritorno di Stefàno non coinciderà con un completo reinserimento nell’attività amministrativa. Si comincerà per gradi: qualche ora al giorno a Palazzo di Città; la restante parte della giornata sarà dedicata alla riabilitazione. In ogni caso, il rientro del sindaco coinciderà con la conclusione dell’incarico del delegato Lucio Lonoce.

Ippazio Stefàno potrebbe decidere di avviare già da subito le consultazioni con i partiti della maggioranza. Si tratterà di incontri propedeutici al rimpasto della Giunta comunale. E’ stato proprio il sindaco, ad inizio novembre, ad annunciare la “rivisitazione” della squadra di governo. Prevista anche la nomina di un vicesindaco. In pole, per la nomina di vice c’è, ovviamente, Lucio Lonoce, esponente dell’area Pd riconducibile all’on. Michele Pelillo, che nell’ultimo mese ha sostituito il sindaco. Le altre ipotesi, piuttosto remote, porterebbero al capogruppo degli Sds ed ex assessore ai Lavori Pubblici, Alfredo Spalluto o, in caso contrario, all’ex vicesindaco Gianni Cataldino.

Più plausibile, invece, se dovesse saltare l’incarico a Lonoce, la nomina di una donna “esterna” al Consiglio. Praticamente tutti gli assessori rischiano il posto. Le poltrone più traballanti sono quelle di Lucia Viafora (assessore ai Servizi Sociali) e Massimiliano Stellato (Decentramento). Verosimilmente, il sindaco assegnerà anche le deleghe a Bilancio, Partecipate, Università, Pubblica Istruzione e Beni Culturali.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche