21 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Giugno 2021 alle 07:06:02

Cronaca

Cacche dei cani, piovono multe. Sanzioni fino a120 euro

Pizzicati i proprietari a spasso con l’amico a quattrozampe senza guinzaglio, paletta e microchip


Centoventi euro di multa per chi non ripulisce strade e marciapiedi dai bisogni dei propri cani. La controffensiva della Polizia locale è partita da un paio di giorni. Due giorni necessari ad effettuare un centinaio di controlli tra Taranto Due, via Liguria, Borgo e Tamburi. E’ proprio in quest’ultimo quartiere che il servizio, approntato dagli agenti dei reparti Ambiente e Viabilità, è stato intensificato.

La nostra è stata un’azione di controllo per evitare il dilagare del fenomeno – ha spiegato il capitano De Cicco. Abbiamo focalizzato l’attenzione sulle deiezioni canine ma anche sulla mancata iscrizione all’anagrafe dei cani”.

Tante le segnalazioni, che quotidianamente arrivano alla nostra redazione, riguardanti le cacche dei cani sui marciapiedi che costringono residenti e passanti ad effettuare deviazioni e slalom tra le auto parcheggiate.

“Dai controlli effettuati, la maggior parte dei cani era in possesso del microchip quindi era iscritto all’anagrafe canina. Solo tre verbali 3-4 verbali per questa violazione che prevede una sanzione di 77 euro. Abbiamo multato un proprietario che portava a spasso il suo cane senza paletta e guinzaglio. In questo caso la multa è stata di 55 euro. Per quanto riguarda le deiezioni canine – continua il capitano della Polizia locale – abbiamo sanzionato 5-6 proprietari con una multa da 120 euro. Si tratta di una operazione difficile, perché andiamo a togliere i soldi dalle tasche dei tarantini in un momento difficile per l’economia della città. Molti cittadini si lamentano ma la maggior parte ci ringrazia, perchè è stanca di vedere i propri marciapiedi pieni di sporcizie”.

Un servizio sollecitato anche dall’Amministrazione comunale che, nei giorni scorsi, ha attivato anche l’Amiu. “Ho contattato il dirigente dell’azienda per chiedere un utilizzo più frequente dello “scooter-anticacca” soprattutto al rione Tamburi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche