21 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Giugno 2021 alle 07:06:02

Cronaca

Baraccamenti Cattolica: ora scoppia il caso amianto

I ragazzi delle Officine Tarantine hanno fatto eseguire le analisi mentre alcuni operai effettuano interventi di bonifica


TARANTO – Allarmismi e possibili rischi sulla salute derivanti dalla presenza d’amianto.
Questo l’oggetto della conferenza stampa dei rappresentanti di “Officine Tarantine”, che si terrà domani alle 18 presso gli ex baraccamenti Cattolica.
In effetti, da qualche giorno a questa parte, gli operai di una ditta, incaricata probabilmente dall’Amministrazione, stanno effettuando lavori di bonifica di alcune strutture attigue agli ex baraccamenti (nella foto).
“Diffonderemo i risultati delle analisi – spiegano in una nota i rappresentanti di Officine Tarantine – che abbiamo fatto svolgere su diversi campioni prelevati nella zona del teatro al fine di verificare scientificamente l’eventuale presenza di amianto. Tale scelta è scaturita dalla nostra voglia di consapevolezza e dalla necessità di informare correttamente sui possibili rischi sulla salute, di cui si è parlato in questi mesi, per coloro che frequentano e che hanno intenzione di frequentare le Officine Tarantine. Preferiamo informarci piuttosto che divenire vittime di allarmismi che spesso ledono alla partecipazione. Proviamo da mesi a fungere da contenitore culturale ed a diffondere tutto ciò che ogni giorno impariamo e viene messo a disposizione da altri, con questa sorta di approfondimento coglieremo l’occasione per mettere a conoscenza di tutti i possibili interessati ciò che abbiamo potuto apprendere”.
Dopo la conferenza stampa si terrà la videoproiezione di “Polvere, il grande processo dell’Amianto”, un documentario del 2011 di Niccolò Bruna e Andrea Prandstraller.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche