Cronaca

Banco farmaceutico, al via la raccolta di medicine per i poveri

Le confezioni saranno distribuite tra sedici enti e associazioni caritatevoli che operano a Taranto e in provincia


TARANTO – Sabato 8 febbraio nella nostra provincia, così come in gran parte d’Italia, si terrà la XIV giornata di raccolta del farmaco. I cittadini, recandosi in quelle farmacie di Taranto e provincia, che espongono la locandina del Banco Farmaceutico, potranno acquistare e donare un farmaco da banco a chi oggi vive ai limiti della sussistenza (8 milioni 173mila persone, secondo i dati Istat sulla povertà in Italia, 2011).

La giornata di raccolta del farmaco per Taranto e provincia è stata organizzata dalla Fondazione Banco Farmaceutico Onlus e dalla Federfarma Taranto e vi parteciperanno 28 farmacie distribuite su tutto il territorio provinciale.

In queste farmacie saranno presenti circa 150 volontari che spiegheranno l’iniziativa ai cittadini. Gli stessi farmacisti sosterranno economicamente l’iniziativa e consiglieranno il tipo di farmaco da banco (che non necessita di prescrizione medica) da donare e di cui è maggiormente avvertita la necessità. A beneficiare dell’iniziativa saranno le migliaia di persone che quotidianamente vengono assistite dai 16 enti caritatevoli convenzionati con il Banco Farmaceutico nella nostra provincia.

Lo scorso anno sono stati raccolti nella provincia di Taranto più di 2.000 farmaci che sono stati distribuiti ad enti ed associazioni di beneficenza. Gli enti assistenziali a cui saranno donati i farmaci raccolti l’8 febbraio sono: l’associazione volontariato vincenziano di Taranto, la Caritas diocesana di Taranto e di Castellaneta, la Caritas parrocchiale del Corpus Domini di Taranto, la Caritas parrocchiale Maria Santissima del Carmine di Massafra, a Caritas parrocchiale San Giovanni Bosco di Taranto, la Caritas Santa Rita di Taranto, la Casa famiglia Montfort di Ginosa, il Centro di aiuto alla vita di Taranto e di Laterza, “Crescere” cooperativa sociale onlus di Pulsano, l’ente morale Paolo VI di Taranto, l’associazione Vanni Longo di Maruggio, il gruppo di volontariato vincenziano di Fragagnano, Parrocchia Sacro Cuore di Taranto e l’Unitalsi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche