Cronaca

Nuovo intervento per l’operaio ferito, rischia l’amputazione

Il giovane, dipendente di una ditta dell'appalto, è tornato in sala operatoria


TARANTO – È stato portato nuovamente in sala operatoria e rischia l'amputazione della gamba sinistra Andrea Incalza, l'operaio della ditta di pulizie industriali Castiglia, dell'appalto Ilva, rimasto coinvolto l'altro ieri in un grave incidente sul lavoro avvenuto all'interno dello stabilimento di Taranto.

Il giovane, secondo quanto accertato dai funzionari dello Spesal (il Servizio di prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro dell'Asl), era alla guida di un carrello meccanico semovente lungo la strada interna che conduce verso l'area prospiciente il mare, quando il mezzo si è ribaltato e l'operaio è stato trascinato per alcuni metri. Incalza era già stato sottoposto a un intervento chirurgico durato 4 ore, ma l'emorragia non si è arrestata.

Oggi è stato trasferito dalla sala rianimazione dell'ospedale 'Santissima Annunziatà alla sala operatoria per un nuovo intervento. Fonti dell'Asl definiscono 'complesse' le condizioni dell'operaio e non escludono l'amputazione della gamba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche