Cronaca

Isolaverde, slitta tutto per l’assenza del Comune

Arcangelo Margari, Flaica Cub: “Aspettiamo il parere dall’ente locale sul piano industriale. In ogni caso restiamo fiduciosi”


Il tavolo di confronto, utile a stilare il piano industriale della società, è stato aggiornato alla settimana prossima a seguito dell’assenza del Comune.

Senza esito, dunque, l’incontro programmato per ieri a Bari e convocato dall’assessore regionale alle Politiche del Lavoro, Leo Caroli.

“Restiamo fiduciosi – osserva oggi il segretario provinciale della Flaica Cub, Arcangelo Margari – aspettiamo il parere del Comune senza il quale è praticamente impossibile redigere il piano industriale”. Nei giorni scorsi, sull’argomento, si è registrata la presa di posizione del Partito democratico che ha messo in evidenza le difficoltà dei lavoratori di Isolaverde impiegati part-time. 

“Parlando con alcuni lavoratori della società partecipata della Provincia di Taranto, è emerso che è ancora lontano il riequilibrio della società. Il contratto di solidarietà che i dipendenti hanno sottoscritto, iniziato ad ottobre 2013, sembra essere una condizione permanente anche per il 2014. Per tutti noi oggi è già traumatico tirare avanti con uno stipendio normale, figuriamoci per coloro che già lavorano part time, come nel caso dei lavoratori della “Taranto Isolaverde” – dicono dal Partito democratico. Sarebbe opportuno delineare obiettivi e relative risorse per definire una volta per sempre la questione. E mentre ad oggi la situazione è stagnante e gli attori di ieri lasciano scivolare nel dimenticatoio argomenti indigesti, le famiglie degli operai alle quali va la nostra attenzione continuano a stringere i denti e a vivere nel precariato”.

Tutto rinviato a settimana prossima, quindi, quando al tavolo, con tutta probabilità, ci sarà anche il rappresentante dell’Amministrazione comunale.

“Il mio auspicio – ha dichiarato nei giorni scorsi il consigliere regionale di Forza Italia Giuseppe Cristella – risiede in un mirato ed efficace intervento di Caroli assieme ai vertici della Provincia tarantina e ai rappresentanti dei lavoratori, affinché ricerchino soluzioni possibili ed attivino procedure virtuose per risolvere la drammatica vertenza sindacale che vede coinvolti ben 250 lavoratori dipendenti della società Taranto Isola Verde SpA senza mettere i 25 lavoratori ex lsu”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche