23 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Giugno 2021 alle 16:09:36

Cronaca

Tentano di rubare rame nella notte da un impianto fotovoltaico

Solo il tempestivo arrivo dei carabinieri ha bloccato il furto. In 6 fuggono nelle campagne di Pulsano


Intorno alle 3 della notte tra sabato e domenica, i militari della Stazione Carabinieri di Pulsano sono intervenuti presso un grosso impianto fotovoltaico, ubicato nelle campagne in località “Masseria”, ove era stato segnalato un furto in atto.

Il tempestivo sopraggiungere dei militari, ha mandato nel panico un gruppo di almeno sei persone, intento a recidere i cavi in rame di collegamento dei pannelli.

Colti sul fatto, ai ladri non è rimasto che fuggire a piedi per i terreni circostanti e, col favore del buio, allontanarsi dal luogo del reato, senza alcun bottino. Sul posto hanno abbandonato un furgone, risultato rubato a Surbo (Le), con all’interno circa 7 quintali di cablaggi in rame appena asportato dal sito fotoelettrico. Le ricerche protratte per diverse ore, non hanno permesso di rintracciare i fuggitivi; in compenso il rame recuperato sarà presto restituito al responsabile di zona.

Data l’incidenza del fenomeno dei furti di rame, l’intervento dell’Arma non è certo da considerarsi casuale, atteso che i siti fotovoltaici sono spesso incustoditi ed ubicati in zone rurali molto interne, pertanto costituiscono uno degli obiettivi meritevoli di vigilanza da parte delle forze di polizia.

Inoltre, la relativa facilità con cui il metallo viene rivenduto nel mercato illecito, lo rende appetibile ad una fascia criminale abbastanza ampia, eterogenea, e probabilmente non solo locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche