Cronaca

Crolli, blitz in Città vecchia. Si corre ai ripari

Il delegato del sindaco, Lonoce, chiama i tecnici di Urbanistica e Ragioneria per valutare i costi della messa in sicurezza


"Ho dato mandato ai dirigenti di Urbanistica e Ragioneria di effettuare un sopralluogo nel centro storico per individuare i costi necessari a mettere in sicurezza tutti gli immobili”. Il lavoro della task force, messa in piedi dal delegato del sindaco, ed assessore ai Lavori Pubblici, Lucio Lonoce, parte dai costi.

In effetti sarà difficile capire a quanto ammontano le risorse necessarie per evitare altri crolli nel Borgo antico. “L’obiettivo è quello di effettuare una ricognizione dell’intera zona – spiega Lonoce – dovranno essere vagliate le condizioni del 60% degli stabili della Città vecchia, che poi sono quelli di proprietà comunale”.

All’architetto Silvio Rufolo, dirigente dell’Urbanistica, ed al dott. Giovanni Quartulli, che dirige le Risorse Finanziare del Comune, il compito di valutare quanti e quali professionisti saranno utili ad evitare altri crolli. L’ultimo, in ordine di tempo, quello che si è registrato venerdì pomeriggio. A cedere è stato un solaio di un palazzo, fortunatamente disabitato, di via Garibaldi. Qualche giorno prima, sempre nei pressi di via Garibaldi, precisamente in via Fanuzzi, a cadere rovinosamente sotto i colpi della pioggia e del tempo, uno stabile diroccato.

Il tutto alla vigilia della visita a Taranto del ministro dei Beni Culturali, Massimo Bray. E’ stato lui, durante il suo intervento al convegno organizzato da Confindustria, ad assicurare l’intervento del Governo per salvare il centro storico dal degrado. “Salveremo il borgo antico. Il ministero metterà a disposizione tutte le sue intelligenze e le risorse che dovremo individuare per Taranto. Faremo al più presto un tavolo per creare tutte le sinergie necessarie”. Queste le promesse dei ministro che ha risposto sui numerosi crolli di edifici fatiscenti che si sono verificati nelle ultime settimane nel borgo antico del capoluogo ionico.

Nei giorni scorsi, ad intervenire sull’argomento anche i consiglieri comunali Sds Alfredo Spalluto e Davide Nistri che hanno raccolto le adesioni tra i gruppi di maggioranza per tenere un Consiglio comunale monotematico sulle criticità del centro storico. “Vista la complessa situazione in cui versa la città vecchia – si legge nella richiesta inoltrata al presidente del Consiglio comunale, Piero Bitetti – si chiede la convocazione urgente di un Consiglio monotematico per discutere e individuare apposite linee di indirizzo in merito. Partendo dal presupposto che il borgo antico rappresenta un gioiello architettonico e culturale di inestimabile bellezza, può essere il volano per far ripartire l’economia locale. Considerando che non vi può essere riqualificazione urbana senza una riqualificazione della vita di tutti i giorni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche