24 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Giugno 2021 alle 14:31:49

Cronaca

Un pedone travolto da un bus, è grave

L’incidente è avvenuto in via XXV Aprile. Sul posto sono intervenuti i soccorritori del 118 e la polizia locale


E’ in gravi condizioni ma non corre pericolo di vita il pedone travolto da un bus urbano, ieri sera, a Paolo VI.

Pietro C., quarantaduenne di Martina Franca, è ricoverato in prognosi riservata nell’ospedale “SS.Annunziata”. Il grave incidente è avvenuto intorno alle 20 di ieri in via XXV Aprile. L’uomo, per cause che stanno accertando gli agenti dell’Infortunistica della polizia locale, è stato investito da un pullman della linea urbana. Il ferito è stato soccorso e a bordo di un’ambulanza del 118 trasportato all’ospedale di dia Bruno.

Nell’impatto ha riportato traumi e alcune fratture.

Nei giorni scorsi una donna era stata investita da un ciclomotore, in via Golfo di Taranto. Era stata subito condotta all’ospedale “Ss.  Annunziata” ma, per fortuna, non aveva riportato  ferite gravi. Sul posto erano intervenuti gli agenti della sezione infortunistica della polizia locale e i soccorritori del 118.

Le strade di Taranto, purtroppo, non sempre sono a misura di pedone, anche se i comportamenti di tutti, siano “appiedati” o conducenti di auto o moto, spesso non sono in linea con il codice della strada.

E negli ultimi anni sono aumentati i pedoni investiti sulle strade cittadine e soprattutto in prossimità delle strisce. Negli ultimi due anni sono quasi arrivati a settanta. E nel 2013 si sono registrati più morti sulle strade joniche  rispetto all’anno precedente. Più di dieci i deceduti, e quasi tutti giovani.

Un po’ in controtendenza con il bilancio del 2012.

Ad incidere pesantemente sulla mortalità dei giovani negli incidenti stradali sono due fattori: la velocità eccessiva e la guida sotto l’effetto di alcol o di droga. Comunque bisogna dire che dopo le tante iniziative di sensibilizzazione riguardo al fenomeno, sta crescendo una certa consapevolezza verso la prudenza da parte di chi guida e un maggior rispetto del codice della strada.
Le strade più pericolose rimangono le statali 172, 100 e 7 ma anche la Taranto-Talsano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche