Cronaca

I fruttivendoli si sfogano: “Vogliamo solo lavorare”

Dopo il blitz al mercato di via Lucania: "Giusto far rispettare le leggi, ma si inizi dagli abusivi per strada"


“Sono un operatore di uno dei mercati ortofrutticoli al dettaglio di Taranto. Noi operatori dei mercati seppure possessori di licenze senza le quali non potremmo occupare i posti a noi assegnati non abbiamo nessuna minima possibilità matematica di poter pienamente adempiere con tutti gli oneri previsti dalla legge dato che già in questa maniera precaria di andare avanti riusciamo a sfamare le nostre famiglie con una trentina di euro al giorno quando va bene. Se dovessimo poi corrispondere appieno ciò che la legge prevede non dovremmo più mangiare e soprattutto non potremmo più garantire ai tarantini freschezza e convenienza dei prodotti che vendiamo davvero a prezzi vicinissimi a quelli di acquisto all’ingrosso, credetemi, che un ricarico medio di 20 cent per chilo è davvero ridicolo”.

Lo ‘sfogo’ del commerciante arriva all’indomani del blitz di vigili e finanzieri al mercato di via Lucania. Una situazione che, per l’operatore del mercato dipende “dalla immensa concorrenza di chi, senza nessun titolo alcuno, invade ogni angolo della città abusivamente”. Concorrenza sleale perché “Cosa ci viene a fare una vecchietta al mercato se da casa sua al mercato ci sono dozzine di autocarri abusivi che, non sostenendo alcuna spesa, offrono gli stessi prezzi? Cosa ci viene a fare una mamma in auto al mercato se non ci sono parcheggi? Dove prima c’erano contrabbandieri di sigarette ora ci sono fruttivendoli improvvisati o venditori di cozze”.

“Tutti dobbiamo rispettare le leggi,  ma dobbiamo avere, quale nostro diritto, la possibilità di poterlo fare, quindi sarebbe bene e logico che si facesse prima una bella pulizia per le strade per poi passare a chi almeno ha un titolo per esercitare la professione, scontrini a parte”, si chiude così “lo sfogo di chi lavora 18 ore al giorno”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche