19 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Aprile 2021 alle 15:35:44

Cronaca

Processo al clan Scarci, pene confermate in Appello

Undici anni e mezzo per il boss Franco Scarci. Per Giuseppe Scarci pena aumentata a nove anni e due mesi.


Processo  “Octopus” contro il clan Scarci: accuse confermate in Appello.

Solo qualche lieve sconto e qualche aumento di pena dei giudici della prima sezione penale della Corte d’Appello di Lecce.
Da dodici anni a undici anni e mezzo per il boss Franco Scarci.  Per Giuseppe Scarci pena aumentata da otto anni e otto mesi a nove anni e due mesi.

Riduzione, invece, per Andrea Scarci, da otto anni e otto mesi a otto anni, per Maurizio Petracca da sette anni a sei anni e due mesi. Confermata la condanna a sette anni per Michele Attolino. Il collegio di difesa è composto tra gli altri dagli avvocati Antonio Mancaniello, Salvatore Maggio, Gaetano Vitale ed Enzo Sapia.  Le indagini esplosero  con una raffica di arresti.

L’apice di un lavoro investigativo scattato nel febbraio del 2009, subito dopo la scarcerazione di Franco Scarci, il boss incontrastato della famiglia che ha la sua tradizionale roccaforte nel rione Salinella. Secondo l’accusa il gruppo avrebbe riacceso i suoi interessi sul mercato del pesce e sulle estorsioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche