20 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Giugno 2021 alle 07:42:14

Cronaca

“Nomi, volti, storie”: Libera non dimentica le vittime

All’evento interverranno il Prefetto Guidato, il magistrato Maurizio Carbone, la responsabile regionale di "Libera" Cobianchi


Non dimenticare è l’obiettivo della manifestazione “Nomi, volti, storie: incontro con i familiari di vittime di mafia pugliesi” che “Libera – associazioni, nomi e numeri” ha organizzato per domani, sabato 22 febbraio.

All’evento, che si terrà alle ore 10.30 nell’aula magna dell’Itis “Pacinotti”, interverranno il Prefetto di Taranto Umberto Guidato, il magistrato e segretario nazionale dell’Anm Maurizio Carbone, la responsabile regionale di “Libera Memoria” Daniela Marcone, i parenti delle vittime di mafia e il coordinatore regionale di “Libera” Alessandro Cobianchi.

Ad un mese dalla “XIX¡ Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime di mafia”, organizzata quest’anno a Latina, è importante ricordare i pugliesi che da innocenti hanno perso la vita in questa lunghissima scia di sangue che dalla fine del 1800 ha mietuto vittime in tutta Italia. Sono oltre 900 i caduti incolpevoli delle mafie, semplici cittadini, magistrati, giornalisti, appartenenti alle forze dell’ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali morti solo perchè, con rigore e coerenza, hanno compiuto il loro dovere. Ma da questo terribile elenco mancano tantissime altre vittime impossibili da conoscere e ricordare.

E la Puglia non può considerarsi immune dalla presenza di organizzazioni criminali che hanno costruito vere e proprie economie parallele scoperte e fermate dalle forze dell’ordine.

La manifestazione di sabato prossimo si colloca nel percorso di avvicinamento, denominato “I cento passi”, alla prossima giornata nazionale organizzata da “Libera”.

Dal 1996, ogni 21 marzo, si celebra la Giornata della Memoria e dell’Impegno per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie. Il 21 marzo, primo giorno di primavera, è il simbolo della speranza che si rinnova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche