Cronaca

Sala: Cari cattolici stiamo uniti


TARANTO – “Il Pdl lavora per una coalizione e non per un candidato”. Parola del vicecoordinatore provinciale del Pdl Arnaldo Sala che, in vista della tornata elettorale che nella prossima primavera rinnoverà il Consiglio ed il sindaco di Taranto, lancia un appello ai “moderati”. “Il Pdl di Taranto – spiega Sala – in assoluta sintonia con gli organi di partito provinciali e regionali, in questo periodo sta lavorando per elaborare e comporre un’ampia coalizione in grado di vincere le prossime elezioni; lo stesso processo è in itinere anche negli altri comuni della provincia in cui si andrà a votare.

Siamo convinti che, per vincere le prossime elezioni comunali, è indispensabile riunirci con tutte le forze politiche che, potenzialmente, rappresentano il nostro naturale alleato. Non è possibile immaginare che le forze moderate si alleino con il Sel di Vendola-Stefàno o con l’Idv di Di Pietro! Il nostro progetto, dunque, è realizzare una coalizione che rappresenti la “casa comune” in cui possano convergere naturalmente tutte le forze politiche che si riconoscono nei nostri valori”. Quindi un invito ai cattolici. “Quale politico cattolico auspico che una aggregazione con queste caratteristiche possa rappresentare la “casa” in cui tutti i cattolici tarantini possano esprimere liberamente il proprio impegno nel sociale; ricordo la frase di Don Giussani: “l’unica condizione per essere sempre e veramente religiosi è vivere sempre intensamente il reale””. L’obiettivo dunque resta quello di creare una solida coalizione. “Il Pdl jonico locale – dice Sala – è impegnato a costruire non una aggregazione elettorale, destinata inevitabilmente a sfasciarsi dopo pochi mesi tra mille polemiche (Giunta Stefano docet!), ma una ampia coalizione basata sulla condivisione di un progetto politico e amministrativo per governare e rilanciare Taranto, restituendo alla città la dignità che merita. Sono convinto che il candidato Sindaco sarà il naturale risultato della costruzione di questa coalizione della quale rappresenterà in modo concreto il progetto politico e amministrativo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche