25 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 25 Gennaio 2022 alle 21:27:00

Cronaca

Insegue ladro. Preso a pietre dagli amici del malvivente

L'autore del tentato furto è stato poi bloccato dalla Volante


Poliziotto libero dal servizio insegue una ladro, ma viene preso a pietre dagli amici del malvivente.

L’inquietante episodio è avvenuto, ieri mattina, nel quartiere Paolo VI. Al termine di un movimentato inseguimento i poliziotti della Squadra Volante hanno bloccato e  denunciato in stato di libertà, per furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale, un tarantino di 40 anni. L’uomo aveva rubato quadri e, addirittura un vaso, in uno stabile del quartiere periferico.

Intorno alle 9 un agente libero dal servizio mentre era in casa ha udito strani rumori provenire dalla tromba delle scale del palazzo in cui abita e, considerato che si erano già verificati furti di suppellettili all’interno dello stabile, è uscito sul pianerottolo.

Ha subito notato la mancanza di un vaso ed di alcuni quadri e visto che si trattava dell’ennesimo furto, l’agente è uscito dal palazzo e ha notato un uomo con un grosso borsone allontanarsi in tutta fretta. Il poliziotto lo ha inseguito e nel contempo ha telefonato alla sala operativa della questura.

Dopo averlo quasi raggiunto si è qualificato come agenti di polizia e gli ha intimato di  fermarsi. Il ladro dopo un primo tentennamento si è fermato ha  lasciato cadere il borsone per terra e ha iniziato a urlare per richiamare l’attenzione di alcuni suoi amici che risiedono nel quartiere.  Nel giro di pochi minuti sono giunti sul posto gli amici del malfattore e, dato l’atteggiamento minaccioso di questi ultimi, il poliziotto  ha recuperato il borsone e si è allontanato. E’ stato però aggredito.

Gli amici del  ladro, infatti,  lo hanno inseguito e gli hanno lanciato contro alcune pietre. Il tempestivo intervento di alcune “volanti” ha evitato il peggio, bloccando il ladro ed i suoi esagitati spalleggiatori. L’autore del furto è stato condotto negli uffici della questura e  denunciato in stato di libertà. Forze dell’ordine ancora nel mirino.

A novembre scorso, sempre a Paolo VI,  per tentare di far fuggire cinque persone arrestate dopo essere state sorprese a rubare rame, in cinquanta accerchiarono la stazione Taranto Nord ma il loro tentativo di fare irruzione nell’edificio fu respinto dai militari dell’Arma, con il supporto di equipaggi di polizia e finanza.

A un mese dall’assalto furono arrestate otto persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche