27 Novembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 26 Novembre 2020 alle 15:39:01

Cronaca

Bonus Idrico, domande dal 3 marzo. Ecco chi ne ha diritto

Le domande riguarderanno le annualità 2012 e 2013


A partire dal 3 marzo fino al 31 maggio 2014, gli utenti che hanno già beneficiato del bonus elettrico possono presentare domanda per l’accesso al bonus idrico, il contributo a favore delle famiglie in disagio economico e/o fisico per le annualità 2012 e 2013.

Lo rende noto un comunicato diffuso dall'Acquedotto Pugliese.

I requisiti di ammissibilità al Bonus sono: 

► disagio economico, con un reddito annuo ai fini ISEE uguale o inferiore a 7.500,00 euro, oppure a 20.000,00 euro ISEE per le famiglie con 4 o più figli a carico;

► e/o disagio fisico, ovvero con uno dei componenti il nucleo familiare in gravi condizioni di salute tali da richiedere l'utilizzo di apparecchiature elettromedicali per la loro esistenza in vita.

Sono beneficiari i residenti nella Regione Puglia che usufruiscono del servizio idrico di AQP ad uso domestico attivo al momento della presentazione della domanda, sia individuale che in condominio, in regola con i pagamenti e che abbiano già usufruito del bonus elettrico.

Presentare la domanda è semplice:
· chiamando il numero verde 800 660 860
· collegandosi al sito www.bonusidrico.puglia.it

Il Bonus sarà accreditato direttamente in bolletta e comunicato per lettera.

In caso di utenze idriche condominiali, il beneficiario dovrà fornire all’Amministratore di Condominio il codice dell’agevolazione al fine di ritirare il relativo corrispettivo (anche mediante scomputo sulle quote dovute dal beneficiario per il pagamento delle fatture AQP condominiali).

Le agevolazioni per disagio economico e quelle per disagio fisico sono cumulabili qualora allo stesso cliente domestico del servizio elettrico siano state riconosciute più agevolazioni di Bonus elettrico.

Il bonus è stato reso disponibile dalla Regione Puglia, dall’Autorità Idrica Pugliese e dall’Acquedotto Pugliese, con il contributo informativo dell’ANCI Puglia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche