Cronaca

Tartarughe imbrigliate nelle reti: una muore, l’altra ce la farà.

Due straordinari esemplari di Caretta Caretta. Le foto


Succede sul tratto di spiaggia compreso tra il lido di Chiatona e la foce di Pino di Lenne, tra Massafra e Palagiano.

E’ un sabato mattina di sole e sulla spiaggia vengono rinvenute due tartarughe Caretta Caretta. A fare la scoperta è il signor Giovanni Tondo, di Palagiano: uno dei due esemplari era già morto a causa delle forti ed evidenti ferite; l’altro ancora vivo, ma ferito gravemente tanto da dover mobilitare Capitaneria di Porto e servizio veterinario della Asl per il suo salvataggio.

Il resto lo hanno fatto altri due volontari che hanno coadiuvato le attività di soccorso trasportando l’animale con la propria auto presso il centro di educazione ambientale di Bosco Pantano, affidato alle cure della dr.ssa Erika Ottone che si è resa disponibile all’accoglienza presso il centro recupero dell’Oasi Wwf.

La povera tartaruga, imbrigliata in una rete da pesca con diversi ami, era riuscita a liberarsi dal groviglio, nonostante avesse la zampa destra completamente tranciata tanto da richiederne l’amputazione. Sarà sottoposta a diversi esami. Se tutto andrà bene tra circa un mese sarà liberata.

Per le foto nella gallery si ringrazia Vincenza Chiefa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche