22 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Giugno 2021 alle 16:09:36

Cronaca

Assemblea nella Città Vecchia, Santoro incassa il plauso di Confindustria

Gli industriali tarantini pronti a supportare l'azione del Presule jonico


L'Arcivescovo di Taranto, mons. Filippo Santoro, incassa il plauso di  Confindustria.

Gli industriali tarantini, infatti si schierano con il presule jonico e sostengono «il senso dell’assemblea popolare in quanto passaggio obbligato e fondamentale per realizzare interventi e progettualità a misura di cittadino e contestualmente finalizzati allo sviluppo del territorio. L’iniziativa dell’Arcivescovo, infatti, prevista per sabato 8 marzo prossimo e rivolta principalmente agli abitanti della Città Vecchia, oltre ad assumere, come è evidente, un’altissima valenza sociale, riveste anche un’importanza strategica per consentire ad istituzioni, associazioni o semplici privati interessati alla valorizzazione, rigenerazione e rilancio della parte più antica della città  di elaborare interventi e progetti in linea con le esigenze reali dei residenti».

«Un’operazione forse mai prima d’ora contemplata – sottolinea una nota di Confindustria – e soprattutto mai operativamente realizzata che, proprio nei caratteri dell’immediatezza, tempestività ed essenzialità trova i suoi prioritari punti di forza e, allo stesso tempo, promette, come è nell’auspicio di tutti, risultati chiari e  obiettivi circostanziati, pur nella molteplicità e nella disparità, come è prevedibile, delle istanze che saranno avanzate dai cittadini nel corso dell’assemblea». 

«Nel condividere, pertanto, finalità e modalità dell’iniziativa – conclude la nota degli Industriali -, Confindustria si dichiara fin d’ora pronta a supportare tutte le progettualità sostenibili, adeguatamente definite in ordine ai requisiti, ai tempi ed alle risorse, che dall’incontro dovessero scaturire. Si impegna, inoltre, ad acquisire le principali istanze dell’assemblea come patrimonio di idee e proposte nel prossimo convegno in programma, proprio sulla riqualificazione della città vecchia, il prossimo 5 aprile».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche