Cronaca

In fila di notte per il posto all’asilo

TARANTO – In fila di notte per assicurare al nipotino il posto a scuola. E’ quanto è accaduto ad un nonnetto che ha passato la notte, dall’una, fuori dalla scuola. Lo ha fatto per essere lì per primo all’apertura della segreteria scolastica. Sono iniziate, infatti, questa mattina, le iscrizioni alla scuola dell’infanzia Vico nel quartiere Tamburi. Un anziano signore ha passato la notte fuori dalla scuola. Dopo un paio d’ore sono arrivati anche altri genitori, pronti, con le domande di iscrizione in mano. In tutto sono stati oltre cinquanta genitori a presentare la domanda a scuola.

Intorno alle 8 di questa mattina, il marciapiedi antistante l’edificio era pieno di gente. Si è creata una lunga fila di mamme, papà e parenti, che per loro, prendevano in posto in fila. Oltre ai criteri di età e data di nascita, nella graduatoria per l’iscrizione ciò che conta è anche l’ordine di presentazione della domanda. In base alla disponibilità di posti, infatti, vengono accettati i bambini nati nel 2009, che il 30 aprile del 2012 compiono tre anni. Gli altri bambini che non rientrano in questa fascia d’età vengono accettati “con riserva”, ovvero se si liberano dei posti. L’iscrizione aperta oggi, ovviamente, é quella per l’anno scolastico 2012/2013. E così erano in tanti questa mattina ad attendere l’apertura dei cancelli della scuola Vico per presentare la domanda di iscrizione. Ma dalla scuola fanno sapere che “recarsi così presto per fare la fila è superfluo perchè comunque rieusciamo ad accontentare quasi tutti”. “Se c’è stata tutta questa gente, significa che la scuola è apprezzata – spiega la collaboratrice della dirigente scolastica della Vico – se i genitori hanno pensato di venire così presto è stata una loro iniziativa, in ogni caso non ce n’era bisogno perchè l’offerta della scuola risponde bene alla domanda”. Per le iscrizioni alla scuola primaria, tra l’altro, da quest’anno è disponibile anche la procedura online, un utile mezzo, per poter iscrivere i bimbi a scuola, stando comodamente a casa. Ovviamente non tutti hanno, o sanno usare, internet, e quindi devono organizzarsi con mezzi e metodi propri. In ogni caso la pazienza e l’iniziativa del nonno che questa notte ha preso il posto in fila, già dall’una, è stata riconosciuta. Appena sono arrivati i segretari della scuola ad aprire l’ufficio, é stato il primo ad iscrivere il nipote a scuola. E così per il prossimo anno il posto a scuola per il bambino é assicurato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche