Cronaca

Auto in fiamme. Paura nella notte in città vecchia

TARANTO – Dopo aver rotto il vetro di un finestrino hanno versato nell’abitacolo liquido infiammabile ed hanno dato fuoco. Paura, la scorsa notte, in città vecchia, per l’incendio di una Fiat Punto che era parcheggiata per strada. Poco dopo le 2 le fiamme hanno avvolto l’utilitaria, distruggendola. I residenti della zona hanno dato l’allarme e sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco della caserma di via Scoglio del Tonno e i carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di Taranto. I pompieri hanno subito provveduto a spegnere il rogo che, comunque, ha provocato gravi danni alla utilitaria.

Ora gli investigatori dell’Arma stanno indagando per identificare gli autori dell’atto criminoso e per scoprire il movente. E’ ancora allarme per le auto date alle fiamme nel capoluogo ma anche nei centri della provincia. Negli ultimi giorni un episodio analogo a San Marzano di San Giuseppe dove ignoti hanno incendiato una Lancia Lybra di proprietà di un operaio. Sul posto vigili del fuoco e carabinieri di Manduria. Qualche giorno dopo ennesimo rogo di auto a Grottaglie. Due le vetture date alle fiamme in mezz’ora. Il primo in via Catalani e l’altro in via Garibaldi. Sul posto i vigili del fuoco che hanno domato le fiamme che avevano avvolto due Fiat Punto. Diversi ormai i roghi d’auto che si verificano nel capoluogo e in provincia. Un fenomeno che non si ferma. Ad esempio a Grottaglie solo nel 2011 sono stati più di dieci. Alla base della maggior parte degli incendi secondo le forze dell’ordine ci sarebbero ritorsioni. Altri, invece, legati ad atti vandalici o all’azione di piromani. Qualche volta le forze di polizia sono riuscite a identificare e a fermare gli autori. Arresti e denunce a piede libero che però certamente non devono far abbassare la guardia nel combattere un fenomeno che negli ultimi anni, purtroppo, ha subìto una preoccupante impennata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche