23 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Settembre 2021 alle 21:06:00

Cronaca

“Primarie? Basta giocare. Sì a Stefàno”


TARANTO – “Stefàno porta sulle spalle sia le primarie che le secondarie. Evitiamo di giocare e di perdere tempo”. Con queste parole il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola ha dato, questa mattina, il via libera ufficiale alla ricandidatura a sindaco di Ippazio Stefàno. La presa di posizione del Governatore pugliese è giunta nel corso di una conferenza stampa convocata per annunciare le dimissioni dell’assessore regionale alla Sanità Tommaso Fiore.

Per la cronaca, Fiore sarà sostituito da Ettore Attolini, dirigente dell’Ares Puglia (l’agenzia regionale sanitaria). Ovviamente Vendola non si è sottratto alle domande dei cronisti sulle tematiche attinenti le candidature in vista delle elezioni amministrative della prossima primavera. In effetti, dopo la vittoria di Loredana Capone nelle primarie di Lecce, ci si aspettava una accelerata dei vertici di Sinistra Ecologia e Libertà utile a spianare la strada alla ricandidatura a sindaco di Stefàno. Il Presidente della Regione ha raccolto con soddisfazione anche le dichiarazioni rilasciate qualche giorno fa a Palazzo di Città dal presidente regionale del Partito democratico Michele Emiliano: “Stefàno ha fatto bene. Merita di essere ricandidato”. La mossa a sorpresa del sindaco di Bari sembra aver preso in contropiede il Pd tarantino che da più di un mese è al lavoro per convincere sia Sel, che Sds (la lista civica del sindaco) a fare le primarie. “Bisogna partire con la campagna elettorale – ha detto stamattina Vendola – evitiamo di giocare e di perdere tempo”. Un via libera che porta con sè una inevitabile riflessione sulla “disponibilità a fare le primarie” messa sul piatto dall’assessore regionale al Bilancio Michele Pelillo. A questo punto resta da capire cosa farà il Pd. Chinerà il capo o proseguirà comunque nella strada che porta alle primarie? Fabio Mancini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche