24 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Giugno 2021 alle 20:01:57

Cronaca

Danni dall’Ilva, il Comune chiede 3,3 miliardi di euro

La richiesta di risarcimento è stata depositata in Tribunale


Una richiesta di risarcimento mostruosa: oltre 3 miliardi di euro. In altre parole 6mila miliardi di vecchie lire.

E' quanto chiede Taranto per i danni di inquinamento provocati dall'Ilva e per i conseguenti oneri che la pubblica amministrazione ha dovuto fronteggiare.

Il Comune di Taranto, infatti, ha chiesto un risarcimento danni di 3,3 miliardi di euro nei confronti dell'Ilva spa, di Riva Fire, la capogruppo a cui fa capo la stessa Ilva e a Emilio Riva, presidente della stessa Riva Fire, nonche' al vertice del gruppo dell'acciaio.

E' quanto si legge nell'atto di citazione depositato a Palazzo di Giustizia dagli avvocati del Comune di Taranto. Un dossier che contiene documenti, perizie, fotografie, un testo di oltre cento pagine piu' alcuni faldoni depositato in Tribunale e col quale il Comune di Taranto cita l'Ilva, Riva Fire e lo stesso Emilio Riva.

Il Comune di Taranto chiede il risarcimento dei danni materiali come l'imbrattamento di fumi e polveri causati dal grave inquinamento industriale con particolare riferimento alle strutture di proprieta' dell'Amministrazione comunale come uffici e scuole, ma anche ai mezzi dell'Amiu e dell'Amiu che appartengono al patrimonio pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche