24 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Luglio 2021 alle 20:40:00

Cronaca

Scaffali vuoti e latte a ruba. Dilaga la psicosi


TARANTO – Scaffali vuoti, telefonate per prenotare il latte, frutta e verdura che scarseggiano, carrelli pieni per fare la “scorta”. Sembrerebbero scene di guerra ma é la reazione allo sciopero dei tir. La protesta dei forconi é arrivata anche a Taranto e i camion fermi hanno bloccato i rifornimenti di carburante e anche di generi alimentari. Alla Pam di via Umbria sembra non esserci maggiore affluenza di gente, la vendita per ora é regolare.

“Oggi il pane é arrivato, ma mancano altri prodotti, come il latte, la frutta e la verdura, beni deteriorabili che in questo momento scarseggiano” – racconta una dipendente. La gente acquista ciò che trova e poi si fionda in un altro supermercato, alla caccia di quello che manca. “I prezzi saliranno sicuramente – si lascia sfuggire un negoziante – é la legge del mercato, quando il bene scarseggia aumenta il prezzo”. Alla Dok di via Sciabelle a Lama il macellaio racconta: “C’é molta gente a fare la spesa, mentre la merce é davvero poca. Abbiamo terminato quasi tutto”. Sui rincari rassicura: “Non aumenteremo i prezzi”. Alla Dok di via Principe Amedeo la confusione e l’agitazione si percepiscono dal tono dell’interlocutore: “Mi scusi, non posso passarle il direttore, siamo tutti troppo occupati”. Da venerdì scorso la merce non arriva, gli scaffali sono vuoti, terminati i prodotti. “Qui stanno svuotando tutto, ci sono carrelli pienissimi – dichiara concitata – c’é l’assalto al latte, l’hanno addirittura ordinato per telefono.” Anche dall’ipermercato Auchan si conferma l’assalto che ha il sapore della psicosi. “Non stiamo ricevendo merce e stiamo terminando i prodotti freschissimi. I clienti – spiega il direttore del centro commerciale di Taranto – stanno acquistando soprattutto beni di prima necessità. Nonostante la situazione non aumenteremo i prezzi.” A.M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche