Rubano “oro rosso”. Ai domiciliari tre tarantini | Tarantobuonasera

09 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 08 Dicembre 2021 alle 22:53:00

Cronaca

Rubano “oro rosso”. Ai domiciliari tre tarantini

Avevano rubato 300 chili di cavi telefonici in rame


MARTINA F . – Rubano cavi telefonici: arrestati. Gli agenti del Commissariato di Martina Franca la scorsa notte hanno arrestato per furto aggravato e per interruzione di pubblico servizio tre tarantini, Cataldo Adamo, Francesco Catapano e Francesco Ciccolella, rispettivamente di 39, 31 e 53 anni. I poliziotti sono stati allertati dai residenti nella zona di San Paolo che lamentavano di essere rimasti senza collegamento telefonico. Hanno segnalato anche una Kia Picanto di colore arancione con tre uomini sospetti a bordo che da alcune ore si aggirava in quella zona.
Giunti sul posto i poliziotti sono riusciti a rinvenire in un viale sterrato l’autovettura segnalata.
Dopo i primi accertamenti gli agenti hanno deciso di appostarsi per attendere l’arrivo degli uomini segnalati, i quali sono giunti  dopo circa un’ora. I tre avevano gli indumenti sporchi di terra e fango. Sono stati fermati e  condotti negli uffici del Commissariato, dove, messi alle strette, hanno ammesso le loro responsabilità riguardo al furto di cavi telefonici indicando il luogo dove avevano nascosto le matasse appena tagliate. I poliziotti si sono recati sul posto e dietro un muretto a secco hanno rinvenuto sei matasse di cavo telefonico in rame per un peso di  300 chili e una borsa di tela contenente gli arnesi utilizzati per troncare i cavi. Dopo le formalità di rito i tre sono stati dichiarati in arresto e posti ai   domiciliari”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche