Cronaca

Droga, arrestata una casalinga

Sul terrazzo la donna aveva nascosto 600 grammi di hashish e in un mobile della camera da letto trenta grammi di marijuana


TARANTO – Aveva nascosto più di mezzo chilo di droga in casa.
Gli agenti della sezione “Falchi” della Squadra Mobile nella tarda mattinata di ieri hanno  arrestato, per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti,  la quarantenne tarantina Maria Sambito.
Nel corso di un mirato servizio antidroga i poliziotti, in borghese diretti dal dottor Roberto Giuseppe Pititto, hanno eseguito una perquisizione in casa della donna , nel rione Tamburi, sospettata da tempo di detenere sostanze stupefacenti.
Nel corso del controllo gli agenti della sezione “Falchi” hanno rinvenuto all’interno di un mobile della camera da letto un contenitore di plastica con all’interno cinque involucri contenenti circa 30 grammi di marijuana, già confezionati e pronti per lo smercio.
Nel corso dell’operazione gli agenti della questura hanno perquisito anche un terrazzino che era nella piena disponibilità della proprietaria di casa e hanno recuperato uno zainetto con all’interno 6 panetti di hashish per un peso di 600 grammi.
Dopo il blitz nel suo appartamento la quarantenne è stata dichiarata in arresto e su disposizione dell’autorutà giudiziaria posta ai “domiciliari”.
Ora gli investigatori della polizia stanno lavorando per scoprire i canali di approvvigionamento e di spaccio della sostanza stupefacente sequestrata nell’abitazione di Anna Sambito.
Nei giorni scorsi sempre dai  “falchi” della Squadra Mobile avevano arrestato un incensurato che nascondeva oltre mezzo chilo di droga nell’armadio di casa.
Gli agenti in borghese della questura nel corso di una mirata operazione avevano proceduto ad una perquisizione nell’abitazione di un 52enne rinvenendo cinque panetti di hashish del peso di 600 grammi.
Si tratta dell’ennesimo arresto per droga eseguito nel centro cittadino.
Da  tempo polizia, carabinieri e guardia di finanza stanno fermando quasi quotidianamente persone che spacciano droga o che fanno uso di stupefacenti.
Nella rete delle forze dell’ordine stanno finendo soprattutto giovani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche