27 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Luglio 2021 alle 16:59:00

Cronaca

Notte di roghi, commerciante nel mirino

Torna l’allarme per gli incendi d’auto: alle 2.30 data alle fiamme una Fiat Croma, completamente distrutta. Bruciato anche un furgone


Una Fiat Croma completamente distrutta, in via Lago di Levico, in un incendio doloso che ha colpito anche le altre auto parcheggiate lì vicino. Un furgone Hunday pesantemente danneggiato in un altro rogo, in piazza Marconi. Mercoledì pomeriggio la Y distrutta e l’Atos danneggiata in via Principe Amedeo.

Eccolo che si materializza di nuovo, l’incubo degli automobilisti tarantini. Macchine bruciate, con tutti i danni annessi e connessi. Il caso della ‘Y’ è stato risolto, ma l’allarme viene pesantemente rilanciato dopo quanto accaduto nelle ultime ore.

Erano passate da poco le 21, quando il furgone Hunday in piazza Marconi ha preso fuoco. Danni ingenti. Indagini sono in corso, per capire se si tratti di un fatto accidentale o se dietro il rogo ci sia la mano di qualcuno, che ha scelto quel mezzo in modo mirato o magari solo per gioco, per vedere l’effetto che fa.

Sicuramente doloso invece è l’incendio che ha illuminato la notte – erano le 2.30 circa – in via Lago di Levico e devastato, distruggendola quasi completamente, una Fiat Croma. L’auto è di proprietà di un commerciante. E’ la Polizia ad indagare per capire chi, e perchè, potesse avercela con quell’uomo, al punto tale da fargli uno ‘sgarbo’ del genere. L’alternativa, che forse fa ancora più paura, è che invece la macchina sia stata scelta casualmente da chi stanotte aveva voglia di fare qualcosa di diverso. Sarebbe il ritorno dei piromani. E di un incubo.               
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche