Cronaca

Arpa e Asl: in campo l’esercito dei controllori

Arrivano più uomini e mezzi per la salute dei tarantini


“Abbiamo consegnato ai sindacati un dettagliato report di tutte le attività programmate e attuate per il potenziamento delle attività epidemiologiche, di prevenzione e di assistenza nella città di Taranto. L'iniziativa del Governo Regionale ha consentito ad oggi il reclutamento di 17 unità di personale per Arpa Puglia e di 23 unità per la Asl di Taranto”.

Lo ha riferito l'assessore al Welfare della Regione Puglia, Elena Gentile, a margine della riunione che si è svolta ieri con i sindacati Cgil, Cisl e Uil, alla presenza del direttore generale di Arpa Giorgio Assennato, del direttore generale dell'Asl di Taranto Fabrizio Scattaglia, sull'attuazione del Piano Straordinario per Taranto ed in particolare sulle attività del Centro Salute e Ambiente.

“Per quanto riguarda l'azienda sanitaria – ha precisato – questi operatori vanno ad aggiungersi al personale assunto in virtù delle deroghe straordinarie concesse, per un totale di 142 unità di personale nei diversi profili e discipline, necessarie al fine di potenziare l'offerta sanitaria. Con l'ultimo provvedimento della Giunta Regionale dei giorni scorsi, è stata infine concessa l'autorizzazione all'acquisizione di ulteriori 158 unità”.

L'assessore Gentile confida “in un'attenzione del governo sul tema dei vincoli al rafforzamento delle dotazioni organiche di Arpa e Asl in un'area in cui le pressioni ambientali richiedono uno impegno straordinario da parte delle istituzioni pubbliche che operano in favore della tutela dell'ambiente e della salute, affinchè le azioni programmate dalla Regione Puglia possano assumere natura strutturale. Raccogliendo le sollecitazioni dei sindacati in questa direzione”.

Per la realizzazione delle 20 linee di intervento, articolate in 5 macroaree (monitoraggi ambientali; monitoraggi biologici; prevenzione e sorveglianza sanitaria; sorveglianza epidemiologica; formazione e comunicazione) in totale sono stati destinati 13 milioni di euro, tutti impegnati e in parte spesi per interventi di carattere strutturale, infrastrutturale e di consolidamento degli organici. Aspetti  qualificanti del programma regionale sono rappresentati dalla istituzione del Laboratorio di Sanità Pubblica a conduzione mista Arpa/Asl, esperienza inedita checon l'acquisizione delle strumentazioni necessarie, consentirà di effettuare localmente la quasi totalità delle analisi e la ristrutturazione di locali per il potenziamento delle attività di prevenzione e sorveglianza sanitaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche